Uccidere la libertà

Barriere architettoniche e disabilità sono i temi del cortometraggio diretto da Patrice Makabu. Una donna percorre con  disinvoltura le via della città, attraversando strade, comminando lungo marciapiedi e compiendo azioni quotidiane che per persone con disabilità motoria possono essere dei veri ostacoli. Il confronto tra quella che potrebbe essere una vita “normale” e la libertà negata dalle barriere architettoniche create dall’uomo si trasforma in un’arma pericolosa pronta ad uccidere.

 

(948)